Menu
News

Tutto ciò che ruota intorno al mondo dei trasporti

Le voci della supply chain a confronto: smart logistics, sostenibilità e magazzini 4.0

Da In News Il 2021-07-09


Nell’ambito di It’s all Retail, l’evento dedicato ai sistemi, soluzioni e tecnologie per il retail, la Gdo e il fashion andato in scena, in presenza, lo scorso 6 luglio a Milano, si sono tenute due tavole rotonde sul tema “Gestione efficiente della supply chain e del magazzino”. Moltissimi gli spunti di riflessione emersi dagli interventi dei diversi relatori, sollecitati da Alberto Spinelli di Latteria Soresina che ha moderato le tavole rotonde dedicate alla logistica. Si è parlato di smart logistics, di magazzini 4.0, di sostenibilità lungo la supply chain e, anche, di emergenza sanitaria. Il che ha portato, di conseguenza, a dibattere anche di e-commerce: “Il commercio elettronico necessita un’attenzione particolare – ha sottolineato Elisa Piazzola, director market & custmer development di GLS Italy – Perché comporta delle inefficienze rispetto al b2b: basti pensare ai tentativi di consegna a vuoto, alle consegne last minute. Per tale motivo abbiamo messo a punto una App che aiuta l’autista a personalizzare il suo giro, a ottimizzare il percorso anche in base al traffico. Tendiamo verso il giro di consegna perfetto”.

Innovazione in magazzino

Luca Capobianco, responsabile logistica del Gruppo Pam, si è invece soffermato sulle attività di magazzino: “Il picking resta l’attività predominante – ha ricordato – Sono dunque necessari strumenti hardware e software che riducano, se non azzerino, il tasso di errore”. “Arriviamo dalla carta – ha aggiunto – Con il voice picking, il tasso di errore è bassissimo, il 99,8 per cento dei prelievi va a buon fine e, inoltre, permette all’operatore di lavorare in pieno comfort”.

Supply chain collaboration

Andrea Amoretti, managing director di P3 Logistic Parks si è invece soffermato sull’aspetto immobiliare della logistica. Ha dunque sottolineato l’importanza dell’automazione e del risparmio energetico: “In alcuni contesti gli operatori sono introvabili, il che sottolinea la necessità di robotica e di automazione. Ma i nuovi magazzini sono immobili altamente energivori, occorre investire nelle tecnologie per ridurre il consumo energetico”. Matteo Gasparini, direttore operations Crai, ha poi richiamato l’importanza della supply chain collaboration la quale, pur richiedendo investimenti, si traduce in efficienza.

Il confronto continua

Ma sono ancora moltissimi i contenuti emersi dal dibattito a cui sono intervenuti anche Luca Priori, supply chain director di Riso Scotti, Marco Porzio, Supply chain director Sud Europa di Nestlé Purina e Piero Campelli di Palletways.

Per approfondire si rimanda all’articolo completo pubblicato sul numero di settembre 2021 de Il Giornale della Logistica

L’articolo Le voci della supply chain a confronto: smart logistics, sostenibilità e magazzini 4.0 sembra essere il primo su Il Giornale delle Logistica.



Sorgente notizia: https://www.ilgiornaledellalogistica.it/ Vai al post originale


I commenti sono chiusi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Impostazioni dei cookie

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiI cookie analitici, che possono essere di prima o di terza parte, sono installati per collezionare informazioni sull’uso del sito web. In particolare, sono utili per analizzare statisticamente gli accessi o le visite al sito stesso e per consentire al titolare di migliorarne la struttura, le logiche di navigazione e i contenuti.

Social mediaI cookie di profilazione e i social plugin, che possono essere di prima o di terza parte, servono a tracciare la navigazione dell’utente, analizzare il suo comportamento ai fini marketing e creare profili in merito ai suoi gusti, abitudini, scelte, etc. In questo modo è possibile ad esempio trasmettere messaggi pubblicitari mirati in relazione agli interessi dell’utente ed in linea con le preferenze da questi manifestate nella navigazione online.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltroIl nostro sito web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.